Sagredo – Frequently Asked Questions (FAQ)

Chi è Sagredo?

Più che produrre un Curriculum Vitae, trovo più in sintonia con il Virtuale, oltre che semplice e divertente, produrre una  Frequently Asked Questions (FAQ), ovvero inventare 50 risposte affermative e altrettante negative a semplici domande che possono essere dedotte dalle risposte stesse.

Marco/Sagredo

SI

NO

  1. Si, quello nella foto sono io, mi chiamo Marco.
  2. Si, vivo a Roma.
  3. Si, sono separato ed ho una figlia che è la mia priorità.
  4. Si, sono nato a Roma nel 1958.
  5. Si, le maggiori cause di stress citate in letteratura le ho provate di tutte negli ultimi anni, a raffica, una dopo l’altra: perdita della famiglia d’origine, della famiglia costruita, della casa, del lavoro, dell’amore, della speranza.
  6. Si, mi piace scambiare e-mail o interagire tramite il Blog.

 

  1.  No, il mio nome non è Sagredo, è solo il mio nickname, scelto perché è il nome di uno dei personaggi dei Dialoghi galileiani che interpreta il ruolo di un razionale scettico, cosa che ben mi si addice.
  2. No, non mi manca niente di materiale.
  3. No, non sono malato, depresso o mentalmente disturbato.
  4. No, nessun dramma epocale mi attanaglia o ha segnato la mia vita.
  5. No, non credo nella fortuna, solo nella capacità di rialzarsi, ricominciare, gestire il cambiamento, aprirsi al nuovo che avanza.
  6. No, non amo chattare e telefonare, il telefono per me serve solo per prendere un appuntamento ed incontrarsi nel Reale.

 

Apparire/Essere   

SI

NO

  1. Si, sono un gigante di 193 cm di altezza e 104 Kg di stazza.
  2. Si, ho difficoltà a staccare il cervello.
  3. Si, sono eclettico, pieno di interessi, curioso, disposto a capire.
  4. Si, mi emoziono e piango.
  5. Si, sono educato perché non uso parolacce e non insulto.
  6. Si, sono affabulante, logorroico senza annoiare e trovo le parole seduttive.
  7. Si,  sono attrezzato ad usare l’ironia e le parole come lame affilate, innanzitutto su me stesso, poi per rispondere o commentare, senza mai offrire l’altra guancia.
  8. Si, parlo schiettamente e dico come la penso, con realismo, evitando edulcorazioni, perifrasi, o altro tipo di ammortizzatori verbali.
  9. Si, nel Virtuale non m’incazzo mai, non ha senso.
  10. Si, se qualcuno è border line o psicolabile, già incazzato di suo o ipersensibile, frustrato o depresso, segnato da drammi epocali o semplicemente stronzo, è meglio che tiri dritto e non si fermi ad interagire con me, o a leggere quello che scrivo, rischierebbe di trovarsi nella condizione di dovermi palesare che si è incazzato con me.
  11. Si, russo e pure molto rumorosamente, ma la donna con cui spesso dormo ha il sonno profondo e non se ne accorge.
  12. Si, ho la capacità di oziare, di staccare, di non riempirmi la vita all’inverosimile.
  1. No, non sono né particolarmente bello, né superdotato.
  2. No, non sono macho e non mi piacciono gli uomini che si atteggiano tali.
  3. No, non ho mai avuto la tartaruga, i miei muscoli più sviluppati sono il cervello e il massetere, quello che serve a ridere e a masticare.
  4. No, non m’interessano i pettegolezzi, il gossip.
  5. No, non ho forza di volontà, né questa è una qualità che apprezzo particolarmente.
  6. No, non sono conciliante e nemmeno gentile, paziente, buono, perché non sono disposto a tollerare stupidità, futilità, inutilità.
  7. No, non sono interessato a far incazzare nessuno, questo sarebbe assurdo, ancor più qui nel Virtuale.
  8. No, non sono disponibile a sentirmi raccontare da uno sconosciuto che l’ho fatto incazzare.
  9. No, non sono narcisista, auto centrato, egocentrico ma per lo più mi piaccio.
  10. No, non mi sento vittima ma nemmeno carnefice.
  11. No, non credo in Dio ma rispetto chi ci crede.
  12. No, non ho fede, ma penso che avere fede sia un vantaggio e faccia vivere più serenamente chi ce l’ha.

 

Sesso

SI

NO

  1. Si, sono eterosessuale, senza pregiudizio per chi non lo è, ma senza interesse per esplorare altre vie.
  2. Si, mi piacciono le donne, non tutte: quelle belle e intelligenti, capaci di giocare a fare la puttana.
  3. Si, mi deliziano le coccole, forse addirittura più farle che riceverle, ed addormentarmi abbracciato ad una donna.
  4. Si, pratico il sesso con continuità, ogni settimana, senza promiscuità; mi piacciono molto i “preliminari” che non considero tali.
  5. Si, la carezza dovrebbe avere un ruolo nella coppia paritetico a quello che ha nei sempre più diffusi massaggi con happy end.
  6. Si, mi piace scopare ma sono incapace di farmi una botta e via, non tanto per valori etici, quanto per strutturale inadeguatezza del mio essere.
  7. Si, sono contrario a prostituzione, turismo sessuale e pedofilia.
  8. Si, sono stato mollato, più spesso di quanto io abbia chiuso un rapporto.
  9.  Si, mi sono innamorato di nuovo di una mia massaggiata agganciata qui nel Virtuale e conosciuta nel Reale.
  1. No, non sono stucchevolmente romantico, sono attento che è cosa diversa.
  2. No, non lo so fare strano, ma lo so immaginare con la fantasia e qualche ricaduta nel reale c’è.
  3. No, non l’ho mai fatto in 3, non che sia contrario, mi piacerebbe, ma dubito fortemente della mia performance e della tenuta della coppia.
  4. No, non distinguo tra erotismo e pornografia, ognuno si scelga dove collocare il suo confine.
  5. No, non vado a puttane, né pago donne, uomini, trans, per qualsiasi prestazione.
  6. No, non condanno niente di quello che adulti consenzienti scelgono di fare assieme.
  7. No, non ho mai creduto nella capacità di resistersi a vicenda per tutta la vita.
  8. No, non parto dal presupposto di dover sapere quanto durerà un rapporto e se durerà, ma comincio pensando alla sua costruzione piuttosto che al suo consumo.
  9. No, non ho mai tradito, troppo faticoso e complicato.

 

Lavoro

SI

NO

  1. Si, mi piace lavorare e non per finta. Purtroppo a causa della crisi ho perso la metà della mia retribuzione.
  2. Si, ho una laurea in Fisica, che è l’unica cosa che nella vita mi abbia veramente impegnato i neuroni.
  3. Si, sono ancora un manager e mi occupo di ICT Governance, Public Procurement, Project Management, Service Management, Quality Management in una piccola società di consulenza.
  4. Si, sono molto bravo e competente, mi è riconosciuto, ed ho un eccellente curriculum, questo non mi serve a trovare un lavoro migliore in questi tempi di crisi.
  5. Si, mi piace molto insegnare ed ho una vasta esperienza didattica che va dalle elementari sino ai master universitari ed alla formazione manageriale.
  6. Si, ho conosciuto l’angoscia annichilente e colpevolizzante della disoccupazione e rischio di conoscerla nuovamente.
  1. No, non mi piacciono i secchioni, gli yuppie e i professionals ai quali oltre il lavoro non rimane più nulla.
  2. No, non credo alla fortuna, alle cordate, alle raccomandazioni, ma solo alla competenza.
  3. No, non riesco a lavorare per bisogno, che pure c’è, né per dovere ma solo per passione.
  4. No, non mi piace chi indulge in pippe mentali.
  5. No, non mi piacciono le cene di lavoro e le occasioni d’incontro formali.
  6. No, non mi piace vestire in giacca e cravatta, anche se è una divisa che spesso devo indossare.

 

Interessi

SI

NO

  1. Si, mi piace cucinare e gustare buon cibo.
  2. Si, bevo moderatamente, solo in compagnia.
  3. Si, fumo, rarefattamente, la pipa e buoni sigari fatti a mano.
  4. Si, amo girare nel vento, in moto o su un auto decappottata, su strade come fossero giostre.
  5. Si, leggo di tutto e sono posseduto dal demone della conoscenza.
  6. Si, da anni scrivo per me stesso, spesso in forma epistolare, indirizzando i miei pensieri a persone reali o immaginarie;
  7. Si, utilizzo il Blog come vetrina del mio pensare dove fondo filosofia, memorie, emozioni, fantasie, senza pretesa di rappresentare la mia realtà, per giocare a stupire, provocare, attizzare, sedurre, per celebrare la parola, il significato e la conoscenza.
  1. No, non do particolare valore all’interazione che si sviluppa solo nel Virtuale, rimane un gioco.
  2. No, non amo chi nel Virtuale recita una parte diversa dal suo essere reale.
  3. No, non amo le catene di S. Antonio e similari, le interrompo sempre.
  4. No, non sopporto glitter, emoticon e le lettere “x” e “k”.
  5. No, non amo facebook, twitter, second life, messenger, skype.
  6. No, non sono in sintonia con gran parte della moltitudine che si aggira nel Virtuale, per questo sento l’esigenza di esplicitare il mio modo d’essere allo scopo di evitare di far perdere tempo a qualcuno, di far incazzare qualcun altro e di farmi rompere le palle da qualcun altro ancora.
  7. No, non cerco amiche Virtuali, possono divenire tali solo le donne che conosco e frequento nel Reale.
  8. No, non cerco legami di amicizia che mi sembrano collezioni di figurine, ma ormai accetto tutti quelli che mi propongono per evitare di far sentire rifiutato chi si è proposto.
  9. No, non sono un blogger interessato ad essere letto a tutti i costi, con l’occhio attento al numero di lettori, commenti, citazioni.

  10. No, non credevo di riuscire ad incontrare nel Virtuale una donna che valesse la pena di conoscere nel Reale. Mi sono sbagliato, ho incontrato qui una donna che frequento con piacere nel Reale.

             

Sagredo – Frequently Asked Questions (FAQ)ultima modifica: 2015-08-16T13:43:39+00:00da sagredo58

Lascia un commento